BachecaEventiNewsPhoto Gallery

Le classi 1L e 5B del Liceo Artistico “Perugini” incontrano la Responsabile dell’Ufficio Minori, Sost. Comm. dott.ssa Alfonsina De Sario

Lunedì 4 febbraio, alle 10,30, presso la Sala Teatro del Liceo Artistico “Perugini” si è dato l’avvio al progetto “PretenDiamo Legalità – a scuola con il Commissario Mascherpa” nato dalla collaborazione tra la Polizia di Stato e il Ministero dell’Istruzione, II edizione 2018-2019.

Il progetto si prefigge di diffondere il valore della legalità nell’universo giovanile, non attraverso una astratta forma di sensibilizzazione, ma grazie all’esempio di un personaggio che è si di fantasia ma non troppo. Il Commissario Mascherpa con la sua squadra lotta contro il malaffare, affronta il rischio senza superpoteri e senza usare armi e incarna il valore della legalità e del rigore nello svolgimento delle indagini in uno scenario che è quello di un piccolo commissariato di provincia in Calabria.

Solo la cultura e la conoscenza sono in grado di aprire la mente al coraggio, al rispetto degli altri e alla tolleranza. Con l’osservanza delle regole potremo imparare a vivere meglio con noi stessi e con gli altri e a fare le scelte giuste. I valori fondamentali della convivenza civile devono essere il faro del nostro agire e ci devono guidare sin da adesso nella scelta responsabile dei comportamenti più corretti che possono essere di esempio anche per gli altri, attivando un circolo positivo che, nel tempo, possa arrivare a cambiare il mondo.” Così si è espressa nel corso dell’incontro la dott.ssa A. De Sario.

Al progetto è abbinato un concorso che avrà come tema “Impara a fare le scelte giuste……puoi cambiare il mondo”. Gli studenti partecipanti svilupperanno l’argomento mediante la produzione di manifesti, fotografie, graphic novel e realizzazioni di spot.

L’iniziativa è stata curata dal team dei docenti referenti per la legalità: Angela Favia, Maria Grifoni e Michele Sisbarra, con la collaborazione dei docenti Antonietta Ciavarella, Ernesto L’Arab e Patrizia Maggi.